Gli animali che troviamo sull’Etna

Gli animali che troviamo sull’Etna e dintorni:

S i raggiunge in 1 ore di macchina partendo dal Nostro B&B ed è una mèta che si completa nel pomeriggio con un bagno sulla spiaggia di Fondachello

Il Parco dell’Etna” occupa una vasta area.  conigli sono diffusissimi all’interno del parco e se ne possono incontrare in tutte le zone del Parco anche a basse quote e nelle campagne paesi etnei.
Le lepri, con le loro orecchie lunghe, invece sono un po’ meno diffuse dei conigli, ma non è difficile incontrale soprattutto nelle zone più distanti dalle auto. Sono presenti anche le volpi e le donnole. Più rari invece sono gli istrici, i ricci ed il ghiro.
Quasi impossibile da vedere invece il gatto selvatico. Numerosi i rettili con i quali non è improbabile imbattersi: dalla temibile vipera aspis, alle biscie agli “scursuni” (biscioni neri). A medie quote sono presenti anche grossi rospi e ramarri.
Molti anche gli uccelli con la presenza di cincemorecoturnici colombacci.
Tra i rapaci diurni troviamo lo sparviero, il gheppio, il falco pellegrino, la poiana el’aquila reale (da segnalare però che un esemplare, forse l’unico, è stato abbattuto da un cacciatore di frodo qualche tempo fa). Tra i notturni il barbagiannil’assiolol’allocco, ilgufo comune. Nel lago Gurrida, unica distesa d’acqua dell’area montana etnea, si possono osservare aironianatre ed altri uccelli acquatici.
Numerose specie di farfalle popolano le pendici dell’Etna durante i mesi più caldi. Una menzione particolare va all’aurora dell’Etna (Anthocaris damone). Una farfalla presente in Sicilia e in pochissime altre zone del mediterraneo. Infine non va dimenticato anche un animale domestico caratteristico del vulcano: il cirneco dell’Etna. Simpatico cane da caccia con le sproporzionate orecchie lunghe e larghe.

Nel rispetto delle esigenze di conservazione dei valori naturali e delle attività di fruizione, in tutto il territorio del Parco è presente una fitta rete di sentieri che, attraverso una conoscenza dei valori naturalistici, scientifici e culturali, consente ai visitatori di comprendere la necessità di preservare ecosistemi ed habitat eccezionali anche attraverso attività ricreative, escursionistiche e di tempo libero.
I sentieri etnei si sviluppano in gran parte su colate laviche recenti e storiche, in aree boscate e in ambienti privi di vegetazione arborea nonché su terreni sottoposti da antica data ad attività rurale, presentando pendenze spesso mutevoli conseguenti alle morfologie dei luoghi.
Di seguito una carta schematica e una carta tematica dei sentieri del Parco dell’Etna.
I sentieri indicati come “non in esercizio” sono interdetti alla fruizione pubblica. 

sentieri     sentieri 

701 Pista alto montana dell’Etna – Sentiero Italia
Sentiero Natura Monte Nero degli Zappini
Sentiero Natura Monti Sartorius
723 Citelli – Serracozzo
736 Piano Dei Grilli
717 Case Pirao – Monte Spagnolo
724 Pietracannone – Cubania – Sentiero Italia
Schiena Dell’asino – Sentiero Italia

 

Sulla Vulcanologia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *