La scelta tra Vita e Morte

Credo fermamente che la Vita di Ognuno potrà essere giudicata positivamente se Ciascuno avrà generato, durante il corso della propria esistenza, piu vita che morte. Il rispetto della Vita, della Comunità in cui si vive, il rispetto dei luoghi che ci hanno visto crescere, il rispetto del lavoro della gente delle generazioni passate, si celebra e si profonde se Ognuno, nelle cose che si fanno, produce piu vita e meno morte per tutto il Creato. Non basta essere stati degli assidui frequentatori di messe e cerimonie religiose, o avere fatto il proprio dovere nel lavoro o in famiglia. La Vita che si vive nelle nostre Comunità è costretta a resistere, ma inesorabilmente somma piu morti che nascite, segno che la Morte ha la meglio sulla vita. Direte: ” è la sorte di tutti i borghi di montagna”. Beh non di tutti…!! solo di quei luoghi dove si lascia spazio ai tracotanti e non permettere neanche ad altri di fare, per tentare di contrastare la inesorabile fine a cui è destinato ogni paese di montagna. (Es. ogni anno 50 morti e 3 nascite). La vita di una Comunità Viva è fatta di condivisione e partecipazione, di generosità, di impegno per il bene comune e non di chiusure e dispetti, per egoistiche e personali esigenze. Ogni iniziativa collettiva, di ogni cittadino, è un “bene comune” è patrimonio del Paese e porta ricchezza e lavoro per tutti, e dovrebbe essere sacra e fondamentale per cambiarne le sorti, proprio per quel rispetto dovuto ai luoghi e alle generazioni del passato. Invece non accade così. Il Paese è in mano ai tracotanti, ai superbi, agli invidiosi, ai ricattatori, ed intimidatori ed inclini a seminare zizzania e veleno… quindi Morte.

La Cooperativa Handmade è impegnata:

  1. a recuperare i noccioleti trasformandoli in noccioleti produttivi,
  2. a trasformare le nocciole in creme e a commercializzare.
  3. a Custodire i boschi e la Natura di questi luoghi,
  4. a piantare alberi per il rimboschimento.
  5. a far conoscere il territorio, creando dei circuiti turistici e curandone la manutenzione. Al fiume abbiamo creato, collaborando con l’associazione “Ramarro” un sentiero ad anello per la visita al Fiume Elicona e ai Suoi Mulini;
  6. a pulire piu volte l’Argimusco e il quartiere dello Spirito Santo dalla spazzatura.
  7. a valorizzare il patrimonio di tutti i cittadini facendolo conoscere e usufruendolo arrecando ricchezza alle casse del Comune e alle casse di tanti cittadini;
  8. a dare lavoro a 5 persone;
  9. a creare occasioni di incontri cuturali aperti a tutto il paese e alla gente che viene a visitare il Paese;
  10. ad acquistare prodotti e servizi dalle imprese del Paese. La cooperativa Handmade è impegnata a generare VITA.
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram

Lascia un commento