La Nocciola .. l’Oro dei Nebrodi!

Fino a 10.. 15  anni fa la coltivazione delle nocciole era davvero redditizia in Sicilia e … andando indietro nel tempo, 40 anni fa, chi possedeva 20.000 metri di noccioleto … possedeva un tesoro… si costruiva la casa, mandava i figli a scuola, faceva la dote alle figlie e viveva più che dignitosamente!

In quest’ultimo ventennio però la meccanizzazione delle aree corilicole nazionali, con maggiori rese e minori costi di produzione, insieme alla crescente pressione delle produzioni straniere, turche in particolare, ha sospinto il comparto verso la marginalità tanto che oggi molti noccioleti sono in stato di abbandono.

Ma con l’abbandono della coltura,  i noccioleti sono cresciuti rigogliosi. Il risultato? Lungo le montagne dei Nebrodi, tra Montalbano Elicona, Ucria, Raccuia, Floresta e Tortorici, gli arbusti hanno ricoperto a tappeto i terreni, mostrandosi maestosi su chiazze di verde rigoglioso fino a quote che vanno dai 300 ai 1100 metri sul livello del mare. Un’ immagine paesaggistica che lascia a bocca aperta abitanti e turisti !

L’Italia è il secondo produttore mondiale dopo la Turchia. La Sicilia è il terzo produttore dell’Italia ed Il territorio dei Nebrodi accoglie circa 80% della produzione siciliana di nocciole.  E la “Nocciola rotonda dei Nebrodi”, oltre ad essere considerata la migliore in assoluto per l’aroma, il profumo e la consistenza, è una vera e propria risorsa nutrizionale: fa bene alla salute, è ricca di selenio, sostanza antiossidante e, quindi, importante per prevenire i fenomeni di invecchiamento, per non parlare degli acidi grassi insaturi della serie omega 3, fondamentali nella prevenzione delle patologie cardio-vascolari.

E poi, è più che biologica: è naturale. I Nebrodi sono infatti una catena montuosa a ridosso del Mar Tirreno, ricoperta di verde e lontana da ogni forma di smog, industria o inquinamento. Baciata dal Sole e piena di sorgenti d’acqua pura, permette lo sviluppo e la diffusione del nocciolo in modo del tutto naturale e spontaneo, privo di qualsiasi trattamento.

Buona parte della coltivazione della “Nocciola rotonda dei Nebrodi” si estende nel territorio di Montalbano Elicona, uno dei più antichi e suggestivi Borghi Medievali dell’area dei Nebrodi, ricco di storia, arte, tradizioni popolari, con una vista mozzafiato sulle isole Eolie e sull’Etna assolutamente impareggiabile, a cui nel 2015 è stato riconosciuto il titolo di “Borgo più bello d’Italia”.